chiesa 20200429_144104.jpg

Chiesa di Santo Stefano

La Chiesa di Santo Stefano si trova a Torre, paese dell'alta valle di Blenio, a 800 m.s.m.


L'attuale Chiesa fu ricostruita nel 1732 dopo che un incendio ha distrutto la precedente. 

La torre campanaria è  un'opera del XII secolo, di stile romanico, è il più snello di tutto il Canton Ticino ed ha una considerevole altezza (oltre 30 m.), esso è sviluppato su 5 piani. 

La struttura della torre campanaria è realizzata in pietra a spacco, sui quattro lati sono presenti monofore e bifore.

La copertura sommitale è una piramide senza nessun elemento decorativo, è sormontata da una semplice croce in sasso.

Il campanile è tutelato dal 1931 quale bene culturale di interesse cantonale.

L'edificio sacro è tutelato a livello locale e caratterizza il nucleo, il quale è inserito nell'inventario degli insediamenti svizzeri da proteggere.

Si dice che per costruire la torre campanaria, siano state usate le pietre provenienti dal Castel Curterio, dopo la sua distruzione. Il castello era situato sulla collina di Ingerio luogo dove sorge l'oratorio di San Salvatore.

 

Interno Chiesa Santo Stefano

 
 

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom

Oratorio di Ingerio

L'Oratorio di Ingerio risale al 1759, ed è dedicato alla Beata Vergine delle Grazie.

 L'oratorio è stato costruito su una cappella preesistente. Al suo interno è stato da poco restaurato l'affresco cinquecentesco della Madonna in Trono.

Purtroppo la chiesetta mostra evidenti segni di umidità, che dovranno essere sanati al più presto.

 

press to zoom

press to zoom
Grumo interno 1.jpg
Grumo interno 1.jpg

press to zoom

press to zoom

Oratorio di Grumo

L'Oratorio di Grumo è situato nel nucleo del paesello. La sua prima menzione risale al 1567. L'Oratorio è in stile barocco, dedicato a San Pietro martire, all'interno c'è una tela rappresentante San Pietro martire.

 

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom

Oratorio di San Salvatore

L'Oratorio di San Salvatore sorge sulla collina di Ingerio, dove un tempo era edificato il Castel Curterio, un castello medievale, il quale serviva per la difesa della via di transito del passo del Lucomagno.

Ed è proprio sul territorio di Torre che nel 1182 fu suggellato il "Patto di Torre", la cui targa a memoria è affissa alla facciata della chiesa parrocchiale dedicata a Santo Stefano.

La prima menzione risale al 1430, è dotato di un tetto a capriate e di un coro con volte a crociera 

Al suo interno si possono ammirare gli affreschi cinquecenteschi di Giovanni Battista Tarilli.

L'Annunciazione, San Giacomo il Maggiore, Sant'Appollonia, i Profeti, gli Evangelisti, la Crocifissione di Gesù con i Santi, Gesù Cristo nell'orto di Getsemani, San Rocco, San Sebastiano e Sant'Anna Metterza.

L'oratorio è stato restaurato di recente ( 2017 ).

Tramite testimonianze verbalmente tramandate risulta che l'ultima Santa Messa è stata celebrata attorno al 1880.

 

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom

Cappella di

San Francesco

La cappella di San Francesco d'Assisiè dotata di volte in botte e ospita diversi affreschi tardo-gotici datati 1455, della Bottega di Cristoforo e Nicolao da Seregno. Fra questi  " crocifissione, Majestas Domini e i simboli dei Evangelisti, San Francesco che riceve le stigmate e San bernardino da Siena.